La casa sulla Roccia – Gen Rosso

La casa sulla roccia
(Gen Rosso)

Scorre lento il fiume fra le sponde,
sembra placido e tranquillo
e nella valle c’è gente
che s’affretta a costruire una casa
da abitare in questo mondo.
Accanto al fiume, pietra dopo pietra,
impastate col cemento, s’alzano le mura;
piano, piano verso l’alto sale una casa
e si copre con un tetto.

Ma la fretta d’arrivare fa dimenticare a tanti,
alla gente che ben presto s’accontenta,
che sulla sabbia non si fanno fondamenta.

E il cielo si fa cupo,
dai monti scendono le acque turbinose;
spazzano via le case
costruite senza cuore e senza mente.

Finisce la tempesta,
ma delle case non rimane niente.
E la rovina fu grande per quella gente
e chi l’ha visto ancora lo commenta:
sulla sabbia arida del proprio orgoglio
non si fanno le fondamenta.

Scorre lento il fiume fra le sponde,
sembra placido e tranquillo e nella valle c’è gente
che fatica a costruire una casa
che non è per questo mondo.
impastate col cemento, s’alzano le mura;
piano, piano verso l’alto sale una casa
e si copre con un tetto.

E son lacrime e sudore per scavare fra le schegge,
sotto il sole ardente e la tormenta,
ma sulla roccia si costruiscono le fondamenta!

E il cielo si fa cupo,
dai monti scendono le acque turbinose;
urtano contro le case
costruite con fatica e con sudore.
Finisce la tempesta e la casa sta ritta sotto il sole.

E la gioia fu grande per quella gente
e chi l’ha visto ancora lo commenta:
sulla roccia della Parola Viva
si costruiscono le fondamenta.

La casa sulla Roccia – Gen Rossoultima modifica: 2011-03-01T09:55:37+01:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento